Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Città di Castello, controlli nei ristoranti: lavoratori in nero e irregolari. Multe e sospensioni

ristorante

Raffica di multe nella ristorazione in zona Città di Castello. Su 13 attività commerciali controllate dalla guardia di finanza, solo 2 sono risultate in regola. Individuati, in totale, 17 lavoratori in nero, ovvero sconosciuti all'Ispettorato del lavoro e all'Inps, e 7 irregolari, con contratto a chiamata ma a fronte di una mancata attivazione preventiva della prestazione. Complessivamente sono state irrogate sanzioni per oltre 100 mila euro e sono state constatate ritenute non operate e non versate per circa 6 mila euro. Per 5 locali è scattata la sospensione, prevista dalla normativa di settore in caso di impiego di manodopera in nero superiore al 10% del totale. La situazione più eclatante ha coinvolto un noto ristorante della zona che, con oltre 100 clienti presenti la domenica a pranzo, non aveva nessun dipendente con corretto inquadramento contrattuale. Delle 8 persone identificate, 6 sono risultati in nero, tra cui una minorenne di 15 anni, e 2 sprovvisti della preventiva chiamata per l'attivazione della prestazione lavorativa.