Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbertide, raggiunge e insulta una ragazza minorenne sul treno. Non poteva avvicinarsi, arrestato

cella sicurezza

Viola il divieto di avvicinamento e molesta e insulta una ragazza minorenne sul treno. L'uomo, uno straniero residente a Città di Castello di 20 anni, si era reso responsabile di comportamenti lesivi e persecutori nei confronti di una 17enne. Atti per cui, dopo la denuncia della giovane, lo scorso 9 febbraio è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento. Qualche giorno dopo, il 20enne incurante del provvedimento, ha raggiunto la ragazza sul treno che collega Città di Castello a Umbertide, proprio nell'orario in cui la vittima era di ritorno da scuola. Secondo quanto riportato nella nota del comando provinciale dell'Arma, l'uomo si è seduto accanto a lei e ha iniziato a insultarla. La giovane ha immediatamente contattato il numero di emergenza 112. Sono intervenuti nella stazione di Umbertide i carabinieri, che hanno arrestato in flagranza il 20enne.