Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terremoto di Umbertide, rinasce la scuola elementare a Pierantonio: 1,2 milioni per la ricostruzione

mierla carizia umbertide Il vice sindaco Annalisa Mierla e il sindaco Luca Carizia

La giunta comunale di Umbertide ha approvato il primo importante progetto di ricostruzione in seguito al terremoto del 9 marzo. A nemmeno un anno dalle scosse, il governo locale ha approvato la delibera con cui vengono stanziati un milione e 200 mila euro per sistemare la scuola elementare di Pierantonio, resa inagibile dal sisma e che ha visto proseguire la propria attività didattica nella scuola materna sin dal 12 aprile scorso. Dopo un'attenta analisi e valutazioni insieme agli uffici, dietro relazione tecnica effettuata dal responsabile dei Lavori pubblici Fabrizio Bonucci, la giunta comunale ha deliberato di investire la somma, ottenuta grazie all'assicurazione che era stata stipulata dal Comune in caso di calamità naturali, nella ristrutturazione della scuola elementare di Pierantonio.
Dalle analisi effettuate nel periodo successivo al terremoto, è emersa la necessità di impegnare l'intera somma per la riparazione del danno e la profonda ristrutturazione della scuola elementare, nonché per l'adeguamento sismico alle normative vigenti. Ciò consentirà alla frazione di poter contare ancora in futuro sulla continuità didattica dall'infanzia alla fine del primo grado di scuola. L'intero premio assicurativo, come deciso con la delibera di giunta del 25 gennaio, verrà destinato alla scuola primaria di Pierantonio piuttosto che sulla scuola secondaria di primo grado, la quale richiederebbe per la sua natura di bene vincolato e per la conformazione degli spazi risorse più ingenti di quelle a disposizione, così come riportato nella relazione tecnica allegata alla delibera. Inoltre l'intervento sulla scuola primaria di Pierantonio permetterà di avere a disposizione più aule, consentendo finalmente anche il rientro delle scuole medie nella frazione, attualmente ospitate a Umbertide.

Il sindaco Luca Carizia, ha inviato alla Protezione civile regionale la richiesta di proroga dello Stato di emergenza (attualmente previsto fino al 6 aprile 2024) e ha risollecitato l'inserimento del territorio di Umbertide all'interno del "cratere" Sisma Centro Italia 2016, sottolineando quanto ciò consentirebbe una maggiore semplificazione procedurale, garantendo efficienza ed efficacia dell'attività amministrativa e gestionale della prossima ricostruzione. Il vice sindaco Annalisa Mierla esprime la sua soddisfazione per il primo mattone della ricostruzione: "E' un traguardo pieno di speranza e di futuro per la comunità, e soprattutto per i giovani e le famiglie. Una prima luce sulla ricostruzione, che consentirà ai nostri bambini di avere una scuola completamente nuova, proiettata al futuro. Un ringraziamento lo rivolgo alla compagnia assicurativa che seriamente ha portato avanti in collaborazione con noi il lungo percorso per l'ottenimento del premio in tempi rapidissimi. Per la prima volta dal 9 marzo avrò una notte più serena".