Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Variante del Cassero, a Città di Castello ripartono i lavori

Lavori alla variante Gli interventi per la variante del Cassero

Finalmente il tanto tribolato cantiere della variante del Cassero a Città di Castello dovrebbe aver superato tutti gli ostacoli imprevisti perché c'erano opere sotterranee di Enel e Umbra Acque che ne bloccavano l'esecuzione. In questi giorni pre-pasquali le squadre operative dei due enti hanno finalmente spostato il tombino sotterraneo dell'Enel con una cabina interrata da oltre 20.000 volt e posizionata fuori dalla sede stradale e anche la tubazione della rete dell'acquedotto. Quindi la ditta che si è aggiudicata l'opera dovrà solo pensare a portare a termine la sede stradale e a piazzare l'imponente rotatoria, secondo chi conosce bene il progetto ritiene ce ne siano di simili solo a Roma. Speriamo che appena dopo Pasqua il cantiere possa ripartire per terminare entro giugno. Così poi potrà partire l'altra parte dell'opera che riguarderà la pista pedonale e ciclabile, l'allargamento del parcheggio e soprattutto l'ascensore per salire da viale Nazario Sauro per il torrione del Cassero che si collega poi con piazza Gabriotti.