Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Elezioni a Bastia Umbra, per il sindaco Lungarotti si allontana la ricandidatura del centrodestra

Municipio Bastia Umbra

Saranno settimane elettriche quelle che porteranno alle prossime elezioni amministrative a Bastia Umbra, con la riconferma di Paola Lungarotti alla guida della coalizione di governo che non è così scontata. La sindaca potrebbe essere "sacrificata" per l'unità del centrodestra. La riunione di sabato 20 gennaio, alla quale era presente tutto il centrodestra politico e civico, inclusa la Lega, che a Bastia è in minoranza e le consigliere Catia Degli Esposti e Jessica Migliorati (ex Lega confluite in Civica per Bastia), ma non la lista civica del sindaco, continua a far discutere. Perché la piccata nota della civica Lungarotti sindaco in cui - visto che sembra essere tramontata l'ipotesi di un secondo mandato - "si ripropone con forza la candidatura del sindaco uscente" e nella quale si afferma che "sulla nostra linea ci sono i quadri politici di Fratelli d'Italia e della Lega che ormai da tempo è intenzionata a ritrovare l'unità del centrodestra anche a Bastia Umbra" si guadagna non una, ma ben due repliche. La prima, smentita perentoria, è quella della Lega, rimasta forse scottata perché, nonostante un avvicinamento che va avanti da un paio di mesi, da parte del sindaco non sono seguiti gesti concreti: "La nostra posizione ufficiale - il resto è fantasia - è che noi siamo gli unici all'opposizione e totalmente liberi di fare la scelta migliore che vogliamo. L'obiettivo della Lega è il centrodestra unito e valuteremo il nome più consono a vincere e a raggiungere questo obiettivo". Ad affermarlo sono il coordinatore Simone Pasqualoni e il consigliere regionale Stefano Pastorelli. Una sonora bocciatura al Lungarotti bis arriva anche dall'integruppo Forza Italia - Bastia popolare, che sostiene la giunta ma che ritiene "l'unità della coalizione di centrodestra più importante delle persone: Lungarotti in questi cinque anni non è riuscita a renderla possibile e non la renderà possibile neanche alle prossime elezioni. E' necessario aprire una nuova fase". E poi ci sono anche "litigi" personali, visto che il consigliere Luigi Errico (Lista Lungarotti) attacca Forza Italia: "Non siamo stati invitati e Forza Italia non è nuova a questi sgarbi: modi ben lontani dal pensiero di Silvio Berlusconi, mi rincresce pensare che l'onorevole Fiammetta Modena abbia così organizzato una riunione di coalizione che di coalizione ha ben poco". Secca la replica: "Comunicato fuori tempo, fuori bersaglio, fuori dalla logica. Veramente sconcertante", dicono da FI e Bastia Popolare: "Lavoriamo per l'unità del centrodestra e - oltre che auspicarla - occorre fattivamente realizzarla. Sia per ricostituire la coesione di un'aggregazione per affrontare la competizione elettorale, sia per assicurare a Bastia un'amministrazione comunale solida, competente e capace".