Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Assisi, rapina al bar Biagetti: minaccia la barista con le forbici e scappa con i soldi. Il racconto

Rapina bar Le immagini della rapina

"Sembrava un cliente come un altro e invece in pochi minuti ha aggredito la dipendente che era in quel momento al lavoro e ha portato via l'incasso". A raccontare quanto accaduto al Bar Biagetti a Santa Maria degli Angeli, nella tarda serata di giovedì 16 maggio intorno alle 22.15, è la titolare, Caterina Capezzali, che ricostruisce le fasi concitate della rapina, interamente ripresa dalle telecamere della videosorveglianza interna dell'esercizio commerciale. "L'uomo era ad un tavolino del bar e consumava la sua birra. Ha aspettato che uscisse l'ultimo gruppo di altri clienti e poi si è diretto verso il bagno. E' tornato indietro dicendo alla ragazza che era rotto lo scarico e lei gli ha risposto di utilizzare il bagno delle donne e che poi avrebbe provveduto a verificare. L'uomo è tornato al tavolo finendo la birra". Nelle immagini si vede che l'uomo va verso il suo tavolino e beve dal bicchiere ma poi si vede un movimento con le mani mentre si dirige verso la barista. "Le ha puntato contro quello che lei ha scambiato per un coltello ma poi sono risultate essere forbici e le ha detto di stare ferma, ma subito la ragazza è scappata via verso la porta esterna, quella più lontana, si vede che lui non se lo aspettava. Ha provato a seguirla e poi è tornato indietro arraffando il fondo cassa la ragazza si è girata verso di lui e gli ha lanciato contro una tazzina. In quel momento ci saranno stati poco più di 200 euro, parte dell'incasso lo avevamo già prelevato. Preciso che l'uomo aveva anche pagato la consumazione forse proprio per capire con certezza dove fosse la cassa". Nel fuggire dal rapinatore la barista ha urlato con tutto il fiato che aveva in gola cercando di attirare l'attenzione di alcuni clienti rimasti fuori sull'entrata. Infatti così è stato, immediata la chiamata alle forze dell'ordine con le ricerche scattate subito dopo l'arrivo di polizia e carabinieri con il rapinatore individuato e arrestato. Tra la fuga dal bar e l'arresto l'uomo ha anche scassinato i distributori automatici di un centro di accoglienza spirituale nelle vicinanze. Un agente è rimasto ferito durante la violenta colluttazione con il ladro. "E' la prima volta che si verificano fatti di questo genere - afferma la titolare - ma di certo in luoghi così frequentati e con un passaggio di turisti importante non possiamo mai sapere chi ci troviamo davanti. Maggiori controlli sarebbero necessari". Ieri, venerdì 17 maggio, al bar nei pressi di via Patrono d'Italia tanti i clienti che hanno voluto far sentire la loro vicinanza in particolar modo alla barista che è ancora sotto chock per quanto accaduto".

Anna Maria Minelli, classe 1971 è approdata al Gruppo Corriere nel 2005 dopo altre esperienze nel mondo della comunicazione. Per anni corrispondente da Gubbio, è poi entrata nella redazione centrale...