Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Contro l'arbitro armato di mattone: Cascia multato e ko a tavolino

Arbitri ancora nel mirino Arbitro costretto a sospendere la gara

Tanto lavoro per il giudice sportivo della Federcalcio umbra, l'avvocato Marco Brusco. Le squalifiche più pesanti sono quelle relative al match Cascia-Trevana di Coppa Primavera di Seconda categoria, gara interrotta anzitempo dall'arbitro. Tutto nato dopo la terza rete ospite, col giocatore numero 10 del Cascia che entrava con violenza sul 18 della Trevana, il quale reagiva dando via a una rissa a cui partecipavano numerose persone presenti nel recinto di gioco. Una volta interrotta la gara, lo stesso arbitro veniva avvicinato minacciosamente da un tifoso del Cascia armato di mattone che provava a scagliargli contro, tentativo non riuscito per l'intervento di un calciatore locale. Per tutte queste ragioni, il giudice sportivo ha deciso per il ko a tavolino 3-0 per il Cascia e 800 euro di multa al club, 4 turni di stop a Francesco Medici e Andrea Consoli del Cascia, una a Ivan Macchi della Trevana.