Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbria, lo sciopero Cgil-Uil riempie piazza IV Novembre. Protesta contro la manovra finanziaria

foto sciopero Cgil Uil

Lo sciopero indetto da Cgil e Uil venerdì 17 novembre è arrivato anche in Umbria. Circa 2 mila, secondo la Uil, i manifestanti che hanno invaso, nella giornata di , piazza IV Novembre a Perugia, per una iniziativa contro la manovra finanziaria del governo Meloni, una legge di bilancio definita durante la giornata "un atto che non tutela i lavoratori, ma che li colpisce duramente. Ci troviamo qua per combattere il lavoro precario e le pensioni povere, a difendere il sistema sanitario regionale, da rifondare completamente, e a supportare la regolamentazione della gestione degli appalti". Sul palco davanti alla marea di bandiere blu della Uil e rosse della Cgil, ha preso la parola la segretaria generale di Cgil Umbria, Maria Rita Paggio, che ha affermato: "Non si può tappare la bocca a chi tiene in piedi il Paese. Con lo sciopero abbiamo fatto vedere al ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini e a tutto il governo che non ci lasciamo intimidire". Un forte attacco al governo, secondo Paggio "un'istituzione che ha paura. Hanno fatto tante promesse ma, ad oggi, non ne ha rispettata nemmeno una".