Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbria, i passeggeri del Frecciarossa in aumento. La nuova sfida: fermate a Terni, Foligno e Spoleto

Frecciarossa

"La Regione Umbria, penalizzata pesantemente da scelte autostradali e ferroviarie storicamente marginalizzanti, affronta oggi le sfide legate anche ai servizi ferroviari ad Alta Velocità con l'obiettivo di migliorare i collegamenti verso il nord e il sud del Paese" spiega Enrico Melasecche, assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti. Che amplia l'analisi: "In questi quattro anni di legislatura si è innanzitutto difeso e migliorato l'arretramento fino a Perugia di un preesistente treno ad alta velocità che da Arezzo era diretto a Milano, ottenendo la fermata di Terontola, per meglio servire i nostri comuni dell'Alto Trasimeno, ma anche per raccogliere una maggiore utenza dalla Val di Chiana che ci avrebbe consentito di abbattere nel tempo il costo allora molto elevato, ulteriormente aumentato nei due anni della pandemia". "A partire dal 2022 - prosegue l'assessore Melasecche - la nostra azione ha riscontrato un crescente successo con un aumento incoraggiante nel numero dei passeggeri, che consente alla Regione un abbattimento del 75% del costo massimo precedente, passato nella trattativa in corso con Trenitalia da circa 2,5 milioni a 600.000 euro del nuovo contratto per il 2024". Oltre all'ottenimento, per Terni, della fermata del Frecciarossa 1000 a Orte, Melasecche aggiunge che "negli incontri con il vertice del Gruppo ferrovie abbiamo acquisito la certezza delle linee guida nazionali volte a ridurre i servizi di Alta Velocità su reti ferroviarie complementari, come quella umbra, obbligandoci a una strategia volta a realizzare sulla Direttissima nuove stazioni ad Alta Velocità come la Medio Etruria". L'ultima sfida è il Frecciarossa che possa arrivare in Umbria sulla Orte-Falconara con fermate a Foligno, Spoleto e Terni.

Nicola Uras, classe 1980, fa parte della redazione cronaca. Nato in Sardegna, a Nùoro (rigorosamente con l'accento sulla u), ha però ormai trascorso più di metà della sua vita in Umbria. Laureato ...