Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Piegaro, 10 milioni da Enel per trasformare l'ex area mineraria di Pietrafitta in polo naturalistico

ex area mineraria di Pietrafitta

Grazie a un investimento di 10 milioni di euro, entro un paio d'anni Enel realizzerà nell'ex area mineraria di Pietrafitta un polo naturalistico con tanto di percorsi ciclabili e museo a cielo aperto con esposte le antiche macchine di escavazione. Il progetto, già nella sua fase esecutiva e operativa, è stato presentato martedì 7 novembre nel palazzo della Provincia di Perugia alla presenza dei sindaci di Piegaro, Roberto Ferriccelli, e Panicale, Giulio Cherubini, del responsabile Enel dei siti elettrici di Pietrafitta e Santa Barbara, Paolo tartaglia, e del referente affari istituzionali Enel per l'Umbria, Francesco Romagnoli. "Un nuovo percorso nel segno dell'ambiente, dell'innovazione, dell'archeologia industriale e del turismo sostenibile" è stato sottolineato in conferenza stampa. Il progetto di riqualificazione paesaggistica avviato da Enel nell'area mineraria di Pietrafitta interesserà circa 41 ettari di territorio, di cui 35 nell'area ex Valnestore Sviluppo e 6 nell'area Riccioni.
Servizio completo nel Corriere dell'Umbria dell'8 novembre: clicca qui per l'edicola digitale