Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Castiglione del Lago, una lettrice sulla stazione: "Senza parcheggio e biglietteria. Va valorizzata"

Castiglione del Lago stazione La stazione di Castiglione del Lago

Alla Voce dei lettori è arrivata una segnalazione di una residente riguardo la situazione della stazione di Castiglione del Lago. "Una stazione importante per il territorio del Trasimeno Pievese, che consente in un tempo minimo, ritardo treni permettendo, di raggiungere Roma e Firenze attraverso alcuni regionali veloci collocati a orari comodi e vantaggiosi anche per i pendolari oltre che per i turisti. Nonostante questo è la Cenerentola delle stazioni. Non ha più una biglietteria, una volta c'era un piccolo e delizioso bar che faceva anche questo servizio, ora purtroppo è chiuso da circa un anno. Quindi chi non ha acquistato i biglietti sul sito può trovarsi davanti a un distributore che spesso è rotto, così come l'obliteratore. In stazione c'è solo una tabaccheria, che però non vende i biglietti. Poi il parcheggio: sono molti i pendolari che usufruiscono di questa stazione, come la sottoscritta. Il parcheggio a ridosso dei binari è comodo ma è sempre pieno quindi molti lasciano l'auto lungo il viale, sotto pini enormi le cui radici sono oramai talmente invasive che diventa difficile anche parcheggiare.
Un peccato che nel corso degli anni non si sia favorito uno sviluppo di questa stazione che è utile a tanti pendolari e a molti turisti che specie d'estate approfittano per potersi muovere in direzione di Roma e Firenze. Tra i pendolari anche quelli che da Castiglione si dirigono verso Perugia, prendendo la coincidenza a Terontola. Qui andrebbero potenziati alcuni servizi che sarebbero a beneficio di tutto il Trasimeno. Da non escludere quelli per i cicloturisti che da questa stazione hanno la possibilità di riagganciarsi alla ciclabile che circonda il lago. Un'occasione di sviluppo sprecata, senza considerare che la presenza anche di strutture d'epoca di un certo interesse architettonico potrebbe favorire un ulteriore interesse verso la funzionale stazioncina di Castiglione del Lago, dove invece del degrado potrebbe essere collocato un punto info con tanto di biglietteria".