Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Magione, nuova darsena interrata a Sant'Arcangelo

darsena interrata sant'arcangelo

Dopo la notizia degli interventi di ripulitura realizzati all'ingresso di una darsena a San Feliciano di Magione, rimasta ostruita a causa della terra portata da una tempesta, segnalazioni giungono ora dai diportisti di Sant'Arcangelo, che denunciano una situazione simile anche nella darsena della frazione magionese, dove sono attraccate circa una trentina di imbarcazioni. Un problema legato ai bassi livelli del Trasimeno ? attualmente intorno ai 130 centimetri sotto lo zero idrometrico ? e che riguarda essenzialmente motoscafi da diporto e barche a vela, e solo in minima parte le imbarcazioni dei pescatori caratterizzate da un fondo piatto proprio per agevolare la navigazione anche fra i canneti più fitti e nei bassi fondali.
Rispetto a queste criticità, sollevate anche sui social network, un importante chiarimento sulla situazione è giunto dal sindaco di Magione, Giacomo Chiodini: "I dragaggi, il cui finanziamento ministeriale è di 2,5 milioni di euro (un milione è stato trattenuto dalla Regione, in accordo con i sindaci, per miglioramenti al sistema idraulico del canale Anguillara e delle paratoie, e altri 400 mila euro per una darsena di Passignano, sempre in capo alla Regione), hanno terminato un lungo e difficilissimo iter autorizzativo e dovranno andare a breve in gara. Dopo tutto l'iter autorizzativo, considerate le richieste e le necessità evidenziate dai vari enti autorizzatori, e visto anche l'aumento generale dei costi, le darsene immediatamente oggetto di dragaggio saranno limitate alle sole risorse disponibili al momento (2,4 milioni di euro, di cui parte destinati al taglio delle alghe), per poi estendere i lavori (già autorizzati) alle altre darsene appena il ministero o la Regione integreranno le risorse mancanti. Sicuramente, in prima battuta sarà oggetto di dragaggio la darsena di Panicarola, e le altre a seguire. Sarà comunque data priorità alle darsene pubbliche non in concessione a privati che hanno attività di pesca al loro interno. Al momento il riparto dei 2,28 milioni di euro è il seguente: 400 mila euro Panicarola, 100 mila euro Castiglione del Lago, 1,78 milioni di euro darsena pescatori Sant'Arcangelo e darsena pescatori nord e sud San Feliciano".