Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Chiesa di Ancaelle a Sant'Arcangelo di Magione, danni agli affreschi e croce recintata

affreschi chiesa ancaelle magione Gli affreschi danneggiati nella chiesa di Ancaelle

Nella giornata di venerdì alcuni abitanti della frazione di Sant'Arcangelo di Magione sono tornati nella vicina chiesa di Santa Maria di Ancaelle, la più antica chiesa del comprensorio del Trasimeno, per ripulire la struttura e le aree adiacenti in vista delle celebrazioni religiose del 15 agosto, per santa Maria Assunta a cui è dedicata la chiesa. Gli stessi abitanti, preoccupati per la sorte di questo importante bene storico-culturale, già altre volte, nel corso degli anni e dei mesi, avevano denunciato pubblicamente la critica situazione in cui versavano alcune opere murali presenti all'interno della chiesa, con la speranza che proprietà e istituzioni si adoperassero per salvaguardarle. Pare, invece, che a oggi nulla sia stato fatto. Durante questo sopralluogo, i cittadini hanno anzi dovuto constatare delle novità in negativo. Dal paese segnalano infatti che "all'interno della chiesa si registrano ulteriori danni agli affreschi con cadute sul pavimento di parti pittoriche".
Ma le segnalazioni non si fermano qui: "Un'altra novità ? fanno sapere ancora gli abitanti a seguito del sopralluogo ? è lo stato di degrado in cui versa l'area dove un tempo vi era l'antica strada etrusco romana a sud del muro perimetrale della chiesa e da dove si accede alla chiesa. Vi è parcheggio di auto e alta vegetazione. Un' ultima problematica è la recinzione da cantiere prospicente la facciata della chiesa dove è posta una croce devozionale: il terreno dove è posta la croce probabilmente è privato, ma da secoli è stato utilizzato per le cerimonie religiose, quali le rogazioni, e anche come parcheggio durante le celebrazioni religiose".