Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Todi, quattro furti in un palazzo. Una delle vittime: "Portati via i ricordi di una vita"

ladro port

Non accennano a diminuire a Todi i furti nelle abitazione. Colpi che vengono messi a segno anche all'interno di condomini e che avvengono regolarmente nei momenti di assenza dei padroni di casa. A farne le spese soprattutto gli abitanti dei quartieri dell'immediata periferia della città, come è avvenuto recentemente in via Carocci, zona Cappuccini, a Collevalenza e in altri luoghi. A denunciare il fenomeno, che allarma i residenti, è appunto un abitante di via Carocci. Una vittima dei topi d'appartamento. I fatti sono accaduti giovedì scorso tra le 17 e le 18. Ad essere colpiti nella stessa fascia oraria altri appartamenti: tutti nello stesso palazzo della vittima. "A me personalmente hanno rubato tutto l'oro di famiglia che avevo e devo dire che si tratta di una quantità abbastanza sostenuta, quindi oltre al valore molto elevato degli oggetti, è un grande dispiacere per aver perso i cari ricordi affettivi di famiglia". Al rientro a casa la vittima ha trovato la scena tipica di queste razzie. Casa a soqquadro e cassetti rovesciati nel tentativo di fare in fretta per arraffare il più possibile. A Todi è da qualche anno che nel periodo pre natalizio si intensificano questi furti in appartamento, senza rumori così nessuno se ne accorge: i ladri entrano generalmente saltando da un terrazzo all'altro e vanno anche ai piani superiori salendo e aggrappandosi alle grondaie dell'acqua piovana. Rompendo i vetri delle finestre si introducono negli appartamenti e cercano rapidamente trovando ciò che vogliono, in particolare oggetti d'oro e contanti, tutto ciò che è facilmente trasportabile. Le zone della città prese di mira dai ladri sono principalmente quelle isolate, abbastanza tranquille, come racconta la vittima del furto, raramente controllate dalle forze dell'ordine. Ladri che evidentemente non danno nell'occhio dal momento che alle forze dell'ordine non sono state segnalate persone sconosciute e apparentemente sospette. Altro elemento che facilita i ladri, secondo gli abitanti di queste zone, è la scarsa illuminazione e di colore arancione, che di notte rende difficile il riconoscimento delle persone, comprese quelle del luogo. Da qui la richiesta di un intervento per migliorare la situazione, disponendo soprattutto un maggiore controllo delle forze dell'ordine, per evitare il ripetersi di questi episodi.