Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terni, insegnante uccisa dal gas. Aperta inchiesta sull'amico 24enne

indagine procura suicidio terni Il palazzo di giustizia di Terni

La Procura della Repubblica di Terni ha aperto un fascicolo per il reato di istigazione al suicidio. La decisione fa seguito al ritrovamento del corpo senza vita di un'insegnante di 42 anni, uccisa dal monossido di carbonio nella sua abitazione. Con lei c'era anche un amico 24enne ancora ricoverato all'ospedale in gravissime condizioni. Si tratta di un pakistano residente in Germania. Gli inquirenti stanno concentrando la propria attenzione sull'ambiente dei no vax.

Sono Antonio Mosca, ho 57 anni e lavoro al Corriere dell'Umbria sin da quando studiavo Giurisprudenza a Perugia. Dopo la laurea ho preferito la penna alla toga. E ho iniziato a occuparmi della cronaca...