Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Morta Federica Paolucci, dolore a Terni. Usl 2 in lutto: "Infermiera esemplare e in prima linea"

Federica Paolucci Federica Paolucci

A causa di una grave malattia, è morta prematuramente a Terni l'infermiera Federica Paolucci. A dare la notizia è stata la Direzione Strategica dell'Azienda Usl Umbria 2. Profondo cordoglio è stato espresso in una nota dal direttore generale Massimo De Fino, dal direttore amministrativo Piero Carsili, dal direttore sanitario Nando Scarpelli e ovviamente da tutto il personale della Usl Umbria 2. Si uniscono al dolore dei familiari degli amici e dei colleghi che ne hanno apprezzato le grandi doti umane e professionali. Federica Paolucci - si legge nel comunicato - era molto stimata da tutti i colleghi che la ricordano con commozione e partecipazione, dalla ex responsabile del 118 territoriale Donatella Granati, dall'attuale direttore Cesare Magistrato, dal coordinatore infermieristico David De Santis. Solare, disponibile, professionista esemplare, è stata sempre in prima linea per portare aiuto e conforto ai pazienti e per supportare con grande passione, competenza e dedizione le attività del servizio 118. Nella fase emergenziale della pandemia si è distinta, con grande spirito di sacrificio e malgrado le condizioni precarie di salute, per l'impegno nelle attività di contact tracing nello staff del servizio di Igiene e Sanità Pubblica della sede centrale Usl Umbria 2 di viale Bramante".