Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terni, cresce l'allarme furti in città. Al vaglio degli investigatori le immagini delle telecamere

telecamere videosorveglianza

Escalation di furti in città. Non solo nelle case, ma anche nei distributori di snack e bevande dove i raid sono ormai seriali. L'ultimo si è verificato in corso Vecchio a Terni nella notte
tra mercoledì 22 e giovedì 23. Intorno alle 2 un uomo è stato notato da alcuni operatori della vigilanza privata mentre stava forzando la cassa delle macchinette. Il ladro è riuscito a dileguarsi mentre i vigilantes hanno dato l'allarme al 112. L'uomo ha arraffato gli spiccioli presenti all'interno del distributore, incurante delle telecamere di sorveglianza che l'hanno filmato. Nei giorni scorsi furti analoghi erano stati messi a segno in 3 scuole della direzione didattica Don Milani e sempre nel cuore della notte. Ladri in azione anche in strada di Carone tra Collescipoli e la Flaminia. Tre le abitazioni svaligiate tra il pomeriggio e la prima serata di martedì. Gli intrusi, nel giro di poche ore, hanno fatto razzìa di tutto ciò che si sono trovati a portata di mano, soldi e gioielli in particolare. Tutto lascia pensare all'opera di una stessa banda visto il tipo di tecnica utilizzata per svuotare le case prese di mira.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno raccolto testimonianze ed eseguito rilievi a caccia di tracce o impronte utili a risalire all'identità dei banditi tuttora in fuga.
Non si esclude che i ladri si siano avvalsi della presenza di un basista per avere le informazioni più giuste sul momento in cui entrare in azione in quella zona senza correre troppi rischi. Ingente il bottino anche se è in corso di quantificazione. Nel corso degli ultimi giorni si sono registrati numerosi raid in appartamento, cosa che ha indotto polizia e carabinieri a rafforzare i controlli sia in centro che in periferia.