Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Terremoto a Spoleto, oltre 30 scosse nella notte: la maggiore di magnitudo 3.0. Scuole chiuse

Lo sciame sismico Gli epicentri dello sciame sismico

Sciame sismico a Spoleto. Nella notte, tra le ore 1.45 e 6.35, si sono verificate oltre 30 scosse di terremoto. La più forte, di magnitudo 3.0, è stata registrata dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) alle ore 3.23. Segnalate scosse di magnitudo: 2.5 alle ore 1.45; 2.6 alle 1.57; 2.6 alle 2.06; 2.9 alle 2.26; 2.5 alle 4.10 e 2.8 alle 5.47. Andrea Sisti, sindaco di Spoleto, ha disposto per la giornata di giovedì 7 dicembre, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, e in genere le attività per i minori, compresi i servizi educativi 0-3 anni (asili nido pubblici e privati) ed i centri diurni socio-riabilitativi per disabili minori, adulti e per anziani non autosufficienti. Inoltre, il Comune di Spoleto ha provveduto ad aprire la sede della Protezione civile a Santo Chiodo. Al momento non si registrano segnalazioni di danni o situazioni di rischio nel territorio comunale ma solo tanta paura per una notte a dir poco tormentata. Molte persone hanno preferito dormire in auto piuttosto che nelle proprie case. Scuole chiuse anche a Scheggino e a Vallo di Nera.
Nella notte, dopo la forte scossa di magnitudo 3.6 con epicentro Allerona (Terni) alle ore 21.06, sono state segnalati due terremoti a Castel Viscardo: alle ore 3.58 di magnitudo 2.0 e alle ore 5.46 della stessa intensità. Chiuse le scuole di ogni ordine e grado sul territorio comunale di Orvieto, Allerona e Castel Viscardo.