Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Spoleto, detenuto rompe la finestra della cella del carcere e aggredisce un agente con una spranga

carcere di spoleto

Detenuto rompe la finestra della cella del carcere e ferisce un agente a Spoleto. L'uomo di circa 30 anni e di origini nigeriane, dopo aver spaccato il vetro ha tentato di aggredire il personale di polizia penitenziaria con una spranga di metallo. Il vicecomandante del reparto si è ferito ad una mano e sono stati necessari alcuni punti di sutura. L'episodio si è verificato venerdì 3 novembre e a darne notizia è Fabrizio Bonino, segretario nazionale per l'Umbria del Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe). "Questo è solo l'ultimo di una lunga serie di episodi di violenza - scrive Bonino in una nota - perpetrati nei confronti del personale di polizia penitenziaria di Spoleto, la cui capacità operativa è stata fortemente compromessa dai tagli organici avvenuti nel 2017 di circa 80 unità e che ad oggi non hanno trovato ancora idonee soluzioni". Il segretario generale del Sappe, Donato Capece esprime vicinanza e solidarietà al collega rimasto ferito nello scontro, e aggiunge : "Questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Basta violenze contro la polizia penitenziaria. Pretendiamo che lo Stato tuteli i suoi servitori! Chiediamo di essere dotati di taser per fermare le aggressioni dei detenuti violenti".

Classe '97, perugina doc. Dopo il liceo di Scienze Umane, la laurea triennale in Scienze Politiche, poi la magistrale in Scienze della Comunicazione. Dopo il master Social media management a Milano, ...