Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Raoul Bova e Nino Frassica, il Comune di Spoleto consegnerà loro le chiavi per Don Matteo

Raoul Bova frassica Raoul Bova e Nino Frassica

Si rafforza ulteriormente la partnership (stipulata ormai 10 anni fa) tra il territorio e Don Matteo. Il Comune di Spoleto infatti, stando a quanto riportato nella determinazione dirigenziale numero 1400 pubblicata nell'albo pretorio, ha intenzione di consegnare a Raoul Bova e a Nino Frassica nonché all'amministratore delegato della Lux Vide Luca Bernabei le "chiavi della città " in segno di ringraziamento per il lavoro svolto che, a partire dal 2013, ha consentito di far conoscere Spoleto ad una platea mondiale e promuovere nel migliore dei modi il suo patrimonio artistico-culturale. La data in cui avrà luogo la cerimonia di assegnazione del riconoscimento (in passato andato a Terence Hill) non è stata ancora annunciata tuttavia le tempistiche si preannunciano strette. "Don Matteo", in particolare, è divenuto uno dei principali volani di sviluppo economico della città ed anche durante il primo blocco di riprese della quattordicesima stagione (svoltosi dal 24 settembre al 28 ottobre) ha attirato un gran numero di appassionati e curiosi. "La fiction e tutti i suoi protagonisti si sono legati in maniera indissolubile a Spoleto - si legge nel documento - favorendone la promozione e la diffusione della conoscenza e non soltanto tra i fans italiani che nei periodi in cui si effettuano le riprese affollano i luoghi ove vengono registrate le puntate, e di conseguenza le strutture ricettive, ma anche a livello internazionale, e prove ne sono le va-rie comitive provenienti da paesi stranieri che negli anni hanno
fatto visita alla nostra città".