Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Spoleto, nel 2024 installazione delle telecamere di sicurezza contro gli atti vandalici

telecamere sicurezza

Recuperare uno spazio strategico e mettere fine a un degrado sempre più crescente all'interno del percorso di mobilità alternativa
della Posterna. Si tratta di piazza Anzano Natali a Spoleto dove verrà istallato, entro il prossimo febbraio, un nuovo sistema di videosorveglianza con 10 telecamere per contrastare i ripetuti atti vandalici in uno dei luoghi maggiormente interessati da assembramenti da parte di giovani, anche minorenni . Costo dell'intervento 10.980 euro finanziati dalla Regione dell'Umbria grazie al progetto "Torniamo a giocare", che prevede, appunto, la realizzazione di un sistema di videosorveglianza le cui immagini saranno visionate nella control room che si trova all'interno della struttura di proprietà del Comune, attualmente gestita della società Bus Italia che collaborerà con la centrale operativa della polizia locale. Il Comune registra da alcuni anni problematiche significative legate ad imbrattamenti ed atti vandalici ai danni del patrimonio pubblico "solo nel 2022 sono stati ben 1184 - come è spiegato nella scheda di progetto a firma della nuova comandante della polizia municipale, Alessandra Pirro - nonché a fenomeni antisociali legati al consumo di alcol e di sostanze stupefacenti in alcune aree della città che, per la loro posizione e marginalità, risultano di difficile controllo da parte delle forze dell'ordine. Uno dei luoghi maggiormente interessati da assembramenti da parte di giovani, anche minorenni, è rappresentato da piazza Anzano Natali. I manufatti a servizio della piazza risultano imbrattati, mentre le soglie di travertino di copertura delle sedute presenti risultano completamente distrutte a seguito di atti vandalici". Ma non solo. Come è scritto nella scheda di progetto "l'esigenza di tenere sotto controllo l'area in questione con un sistema di videosorveglianza mirato si rende indispensabile, al fine di tutelare soprattutto i minorenni che potrebbero essere involontariamente coinvolti in situazioni a rischio". Inoltre, come spiega la stessa comandante Pirro "il controllo di piazza Anzano Natali, attraverso un nuovo sistema di videosorveglianza, rientra tra le azioni che stiamo realizzando per migliorare la sicurezza nel territorio, entro giugno del prossimo anno implementeremo anche il sistema di telecamere presente in altre zone della città, sostituendo gli impianti non più funzionanti e avviando il controllo in aree oggi non coperte. Questo ci consentirà di tutelare soprattutto i minorenni, che potrebbero involontariamente essere coinvolti in situazioni a rischio".