Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, la Provincia sotto attacco hacker. Cresce il rischio diffusione e furto di dati sensibili

Sede della Provincia di Perugia La sede della Provincia di Perugia

"In attesa di ulteriori approfondimenti che potrebbero completare il quadro informativo, le possibili conseguenze in tema di dati personali potrebbero riguardare il furto di identità, la perdita del controllo di dati personali, la limitazione dei diritti-conoscenza da parte di terzi non autorizzati". La comunicazione, che la Provincia di Perugia ha pubblicato, mercoledì 25 ottobre, sul sito dell'ente è stata una sorta di "comunicazione obbligata" prevista per legge. Una comunicazione che però, segnala il rischio - niente affatto remoto - che i dati anche sensibili, sottratti dalla Provincia, finita bersaglio di un attacco hacker possano essere utilizzati per fini illeciti. Di lì la necessità di comunicare, nel modo più evidente possibile l'eventualità a una platea potenzialmente molto vasta. Gli accertamenti della polizia postale di Perugia serviranno ora a chiarire quali e quanti dati siano stati effettivamente sottratti nell'attacco hacker di cui la Provincia è stata bersaglio il 15 ottobre scorso. In sede di conferenza dei capigruppo, che era stata richiesta dal consigliere, Jacopo Barbarito, era emersa la rassicurazione sui dati sensibili. Ma, a quanto pare, così non è. C'è la possibilità che gli hacker li abbiano sottratti e anche se, come emerge, non avrebbero chiesto alcun riscatto, potrebbero sempre utilizzarli come moneta di scambio con qualcun altro o rivenderli nel dark web. Potenzialmente quindi, chiunque abbia, per qualunque motivo, comunicato i propri dati sensibili alla Provincia, potrebbe essere a rischio furto di identità. Secondo quanto emerso, l'attacco hacker ai server dell'ente di piazza Italia era arrivato dall'Olanda con il ransomware Lockbit, violando un profilo amministratore.

Francesca Marruco, classe 1980, giornalista professionista è redattrice al Corriere dell'Umbria. Si occupa principalmente di cronaca nera e giudiziaria. Dalla pandemia in poi, che ha costretto tutti ...