Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, trova portafogli pieno di soldi e carte di credito e lo restituisce. Premiato in Comune

Federico Molini La consegna della targa

Aveva trovato un portafogli pieno di soldi e documenti e lo ha restituito. A Perugia un gesto di altri tempi che è stato premiato dall'Amministrazione comunale. A palazzo dei Priori il presidente Nilo Arcudi ha consegnato a Federico Molini una targa. La vicenda. Alcune settimane fa un cittadino smarrisce nei pressi della sua abitazione il portafogli contenente di tutto: documenti, bancomat, carte di credito nonché una rilevante somma di denaro, circa mille euro, prelevati per effettuare alcuni pagamenti. A trovare il portafogli è stato il signor Molini che lo ha raccolto, ha cercato il numero del proprietario riuscendo poi a contattarlo per restituirgli l'oggetto smarrito. Il tutto, per giunta, rifiutando una ricompensa che gli era stata offerta. "E' stato un gesto che mi è venuto spontaneo ? ha raccontato Federico Molini, di professione tecnico del suono ? perché è frutto dell'educazione che mi ha impartito mio padre, contraddistinta dai valori dell'onestà e delle correttezza". E proprio al padre, Ugo Molini, che ha lavorato per tanti anni nel Comune di Perugia, Federico ha voluto dedicare il riconoscimento ricevuto. Il presidente Nilo Arcudi ha ringraziato Molini per il bel gesto che assume ancora maggiore valore in questi tempi, vista la cronaca piena di episodi negativi: "Abbiamo deciso di premiarlo ? ha spiegato ? perché si tratta di un fatto raro che vorremmo fosse un esempio da seguire soprattutto per le nuove generazioni. E' la conferma, infatti, che Perugia è piena di cittadini perbene che hanno un'etica e valori sani". Nella pergamena si legge: "La stima ed il sentito riconoscimento dell'Amministrazione comunale a Federico Molini per l'apprezzabile gesto compiuto, testimonianza ed esempio di onestà, solidarietà ed alto senso civico".