Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, giovane denuncia uno stupro di gruppo. Sugli indumenti della vittima trovati 2 Dna maschili

stupro donna

Due profili genetici maschili sono stati isolati sugli indumenti intimi della ventenne di Fabriano che a fine luglio denunciò di essere rimasta vittima di uno stupro di gruppo. Il particolare è emerso, secondo quanto sostengono il legale della ragazza, avvocato Ruggero Benvenuto e il suo consulente medico legale, dottor Adriano Tagliabracci, durante le operazioni peritali. La procura di Perugia infatti, dopo avere iscritto nel registro degli indagati due ragazzi - difesi dagli avvocati, Massimo Brazzi e Gianni Dionigi - aveva disposto degli accertamenti. Tra cui, per l'appunto, una perizia genetica su indumenti e sul materiale prelevato durante la visita in ospedale. "Al momento - spiegano - sono stati isolati due profili genetici maschili sugli indumenti intimi della ragazza". Gli stessi profili dovranno poi essere confrontati con il Dna dei due ragazzi indagati - un perugino di 20 anni e un egiziano di 23 - che, hanno sempre respinto le accuse.

Francesca Marruco, classe 1980, giornalista professionista è redattrice al Corriere dell'Umbria. Si occupa principalmente di cronaca nera e giudiziaria. Dalla pandemia in poi, che ha costretto tutti ...