Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, partita di calcetto finisce in rissa. Ferito un 21enne al volto: portato in ospedale

rissa a calcetto

La partita di calcetto finisce in rissa e nella zuffa fra le due squadre resta ferito un 21enne: lesioni al volto e all'arcata sopraciliare sinistra. Nulla di grave, ne avrà per 7 giorni, stando al referto dei medici dell'ospedale di Perugia, dove il giocatore è stato portato poco dopo la partita - avvenuta martedì - ed è stato curato nel reparto Obi (Osservazione breve intensiva). La partita con annessi scontri era un appuntamento di un campionato organizzato da un ente senza scopo di lucro. Proprio ai medici del Santa Maria della Misericordia il giovane ha rivelato che la ferita se l'era procurata a seguito della zuffa fra le due squadre, nata per questioni sportive, legate al match in corso. Il Corriere dell'Umbria ha contattato il responsabile della struttura sportiva, che ha confermato il caso ma non ha voluto fornire dettagli. Il giovane ferito è stato dimesso ieri con un occhio gonfio. Sarebbe stato colpito da una gomitata. Ma durante il confronto sono volati anche calci e pugni. La scazzottata è arrivata alla fine della partita e si è consumata nel giro di pochi minuti. La squadra che doveva giocare subito dopo ha aiutato l'arbitro a separare i contendenti. Sono intervenuti carabinieri e 118 ed è stata sporta denuncia.