Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, allarme bomba in Corte d'Appello. Telefonata anonima inneggia ad Hamas. Evacuato il palazzo

carabinieri

Allarme bomba nella sede della Corte d'Appello in piazza Matteotti a Perugia. E' successo nella mattinata di martedì 7 novembre, quando dopo le 8 l'intero personale e i presenti sono stati evacuati dal palazzo. L'allarme è scattato dopo due telefonate anonime, prima al centralino della Corte d'Appello e poi alla polizia municipale, che hanno annunciato la presenza di un ordigno all'interno del palazzo. L'uomo aveva accento arabo e si è definito appartenente ad Hamas. Ha spiegato che si tratta di una vendetta per quanto sta accadendo ai suoi fratelli miliziani in Palestina, nella Striscia di Gaza. Evacuati anche il Tribunale civile, il Palazzo delle poste e la Biblioteca degli Arconi. Blindata piazza Matteotti. Chiuso il traffico in via Baglioni e la stazione del Minimetrò Pincetto. Intervenuti i carabinieri e la guardia di finanza per controllare gli interni del palazzo della Corte d'Appello. Sul posto anche i Vigili del fuoco. La Digos sta indagando sulla telefonata ricevuta dalla polizia, che è stata registrata.

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...