Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, gli studenti dell'Unistra schierati contro la violenza. Fiaccolata per ricordare le vittime

unistra perugia L'Università per Stranieri di Perugia

Una manifestazione per Giulia e per tutte le donne vittime di violenza. E' l'iniziativa organizzata dagli studenti dell'Università per Stranieri di Perugia per venerdì 1 dicembre. I giovani scenderanno in piazza per ricordare le oltre 100 vittime, tra cui Giulia Cecchettin, uccise dai loro compagni. L'evento intitolato "110/110 e La rabbia brucia ancora" vuole mantenere alta l'attenzione della società civile sul problema della violenza, della discriminazione e dello svantaggio sociale a danno delle donne e poter parlare della violenza di genere non solo il 25 novembre di ogni anno. Il programma prevede l'accensione di alcuni ceri per richiamare l'invito della sorella di Giulia a "bruciare tutto", a cui seguirà poi la lettura di brani della scrittrice Michela Murgia e di alcune poesie. Poi letture di interventi e testimonianze di violenza che gli studenti hanno raccolto in forma anonima.
L'iniziativa si concluderà con la lettura dei nomi di tutte le vittime di femminicidio del 2023 e con la deposizione di una corona d'alloro per Giulia Cecchettin nell'aula studio Monia Andreani.

Classe '97, perugina doc. Dopo il liceo di Scienze Umane, la laurea triennale in Scienze Politiche, poi la magistrale in Scienze della Comunicazione. Dopo il master Social media management a Milano, ...