Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, parchi senza barriere per favorire l'inclusione. Numerini: "Fruibili anche per disabili"

parco pian di massiano L'area di Pian di Massiano

Due aree verdi senza barriere per favorire l'inclusione con un occhio attento alla natura a Perugia. La giunta comunale ha approvato i progetti esecutivi per la realizzazione di due parchi che, sorgeranno, rispettivamente, a Pian di Massiano e Sant'Anna. I due interventi, finanziati per un importo complessivo di oltre 147 mila euro con le risorse presenti nel fondo per l'inclusione delle persone con disabilità, prevedono la creazione di altrettanti parchi giochi, accessibili a tutti grazie all'eliminazione delle barriere architettoniche. Il primo parco sorgerà nella zona centrale del percorso verde Leonardo Cenci in prossimità del laghetto e dell'area giochi esistente: il progetto prevede la realizzazione di un camminamento in cemento (che collegherà il parcheggio ubicato nei pressi del campo da calcio fino alla nuova area giochi), una pavimentazione in gomma alla base dei giochi, 5 attrezzature ludiche, 3 panchine ed una bacheca informativa.
Il secondo intervento prevede la realizzazione di una nuova area giochi, a valle del parco di Sant'Anna e nelle vicinanze della scuola Lombardo-Radice, con nuova pavimentazione in cemento lungo il camminamento, due attrezzature ludiche, rivestimento in gomma, modifiche al tornello di accesso esistente ed una bacheca informativa. "I due parchi coinvolti nel progetto - spiega l'assessore all'ambiente Otello Numerini - sono tra le aree verdi più amate e frequentate dai cittadini per la loro storica vocazione sportiva e ricreativa con larga presenza di bambini e bambine. Grazie al progetto in esame saremo in grado di rendere i parchi giochi maggiormente fruibili con un occhio di riguardo nei confronti dei ragazzi e ragazze con disabilità". L'iniziativa rientra in un progetto
più ampio di attenzione alla natura e al verde ma anche a favorire la socializzazione e l'inclusione. Lo scorso mese di settembre erano stati presentati, in questa ottica, il nuovo parco urbano di Ponte Valleceppi (totalmente nuovo, con percorsi pedonali, aree picnic e aree gioco completamente accessibili) e interventi alla pineta di Ponte Felcino e al bosco didattico situato in corrispondenza della sponda
ovest del fiume Tevere, nei pressi della Torre del mulino della Catasta e nelle immediate vicinanze delle scuole primaria e di infanzia della zona. Tutti interventi finanziati tramite fondi del Pnrr.

Catia Turrioni, segno zodiacale Toro, redattore del settore cronaca nella redazione centrale del Gruppo Corriere. Ha iniziato come collaboratrice della redazione di Foligno del Corriere dell'Umbria, i...