Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, opera prima Severino Cesari: arriva l'evento di premiazione. Tre i finalisti in gara

Opera Prima Severino Cesari

Tutto pronto per la premiazione della VI edizione del premio opera prima Severino Cesari. Iniziativa inclusa nell'ambito di UmbriaLibri 365, e si svolgerà domenica 12 novembre alle ore 11 a Palazzo Graziani a Perugia. Saranno presentati i tre finalisti e proclamato il vincitore. A sfidarsi il premio sono i seguenti artisti e opere: Tempesta di Camilla Ghiotto (Salani), Azzardo di Alessandra Mureddu (Einaudi), Il Tullio e l'eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino di Davide Rigiani (Minimum Fax). La giuria che stabilirà il vincitore è composta da Daria Bignardi, Giancarlo De Cataldo, Giovanni Dozzini, Luca Gatti, Antonella Lattanzi, Gabriella Mecucci, Francesca Montesperelli, Giacomo Papi, Michele Rossi e Simona Vinci (Presidente). Nel corso della premiazione, oltre i tre finalisti e la famiglia di Severino Cesari, interverranno anche l'assessore regionale Michele Fioroni, Daniele Mencarelli, vincitore della prima edizione del Premio con il libro La casa degli sguardi edito da Mondadori e Giacomo Mazzariol, esordiente grazie a Severino Cesari e Paolo Repetti in Einaudi Stile Libero nel 2016 con il libro Mio fratello rincorre i dinosauri. Opera da cui è stato tratto il film diretto da Stefano Cipani, con Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese. La Soprintendenza archivistica del Lazio ha riconosciuto l'archivio di Severino Cesari "di interesse storico particolarmente importante".


Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...