Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, onorificenze al merito della Repubblica: un commendatore e 14 cavalieri. Ecco chi sono

Armando Gradone Il prefetto Armando Gradone

A Perugia consegna di 15 nuove onorificenze dell'Ordine Al merito della Repubblica Italiana. La cerimonia è in programma per mercoledì 29 novembre a partire dalle ore 16 e si terrà nel Salone Bruschi della prefettura di Perugia. A consegnare i riconoscimenti sarà il prefetto Armando Gradone e saranno presenti, oltre agli insigniti, i sindaci dei rispettivi comuni di residenza. Il riconoscimento, decretato dal presidente della Repubblica, è destinato a ricompensare "benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte ai fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari". Saranno insigniti il commendatore Antonio Russo, sostituto commissario della polizia di Stato in quiescenza, e i seguenti cavalieri: architetto Fabrizio Baglioni, vice dirigente della direzione generale vigili del fuoco; Giacomo Bartolini, maresciallo capo istruttore della polizia municipale di Montone; maresciallo Domenico Calabrò, maresciallo aiutante della Guardia di finanza; ingegner Elena Chessa, dipendente dell'agenzia per il diritto allo studio universitario dell'Umbria; maggiore Amedeo Cianfrone, maggiore della Guardia di Finanza; professoressa Maria Caldari, docente di storia dell'arte in pensione; luogotenente Salvatore Erbetti, luogotenente della Guardia di Finanza; Claudio Fallarino, direttore dei servizi generali e amministrativi; Catia Giovi, assistente del corpo dei Vigili del fuoco; luogotenente Mario Giuliani, sottufficiale dell'Arma dei carabinieri; avvocato Michele Marzoli, avvocato e giornalista pubblicista; dottor Matteo Moriconi, consulente del lavoro; Mirco Temperini, funzionario tecnico del corpo dei Vigili del fuoco; luogotenente Nicolò Scudieri, luogotenente dell'Arma dei carabinieri in quiescenza.