Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, concluso UmbriaLibri: 3 mila presenze. Mellone: "Un successo, ora pensiamo a Terni"

UmbriaLibri

E' calato il sipario sull'edizione 2023 di UmbriaLibri. Ora è tempo di bilanci per la tre giorni che ha coinvolto tutto il centro storico di Perugia con oltre 55 appuntamenti. Sono state più di 3 mila le presenze registrate, esauriti molti dei volumi proposti nello stand collettivo e sold out la maggior parte degli eventi promossi. "Siamo sbarcati in centro a Perugia quest'anno carichi di voglia di fare e di buone aspettative - dice Angelo Mellone, direttore artistico di UmbriaLibri -, dopo un lungo lavoro di preparazione che ha coinvolto la Regione, Sviluppumbria che cura l'organizzazione, gli editori umbri con cui ci siamo confrontati sulle soluzioni migliori per la mostra-mercato e per le presentazioni, con il Comune, e così via. Grande entusiasmo generato dai numeri della partecipazione - continua Mellone -, dal gradimento di chi è venuto a stare con noi, dalla stessa soddisfazione che ci hanno trasmesso gli autori che abbiamo invitato per essere stati a UmbriaLibri. La cultura al centro, la cultura in centro. La cultura non solo libraria e libresca ma anche poetica, performativa, musicale. Perugia ha risposto benissimo, prova ne sono la serata meravigliosa con l'Orchestraccia al Teatro Morlacchi, dove centinaia di persone si sono congedate ancora con il ballo nel cuore. Adesso partiamo per organizzare l'edizione di Terni a dicembre - conclude Mellone - per cui il cartellone è quasi definito e, per cominciare il 2024 nel migliore dei modi, la "prima" di UmbriaLibri Politics a gennaio a Perugia, una due giorni di incontri e dibattiti sui grandi temi geopolitici, economici e sociali". Paola Agabiti, assessore al turismo e alla cultura della Regione Umbria, ha aggiunto: "In queste tre giornate di fine ottobre il libro e la cultura sono stati protagonisti nel capoluogo umbro attraverso la promozione delle produzioni editoriali, ma anche con i tanti incontri con gli autori e con le grandi case editrici che hanno presentato i loro lavori. A dicembre sarà la volta di Terni ma la contaminazione di UmbriaLibri è arrivata e continuerà ad arrivare. Saranno molti gli eventi legati alla fiera che si snoderanno nell'arco del 2024".





Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...