Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Perugia, consegnate le onorificenze al merito della Repubblica: un commendatore e 14 cavalieri

Cerimonia di consegna

Consegnate le onorificenze di commendatore e cavalierato a 15 cittadini della regione. La cerimonia è andata in scena nel pomeriggio di mercoledì 29 novembre, nel salone Bruschi della prefettura. Il prefetto di Perugia, Armando Gradone, ha dichiarato: "Ricordando un discorso del 2015 del presidente Mattarella - ha detto - il capitale sociale è la fonte d'energia della Repubblica. E queste onorificenze ne sono una prova". A consegnare le pergamene i sindaci di Perugia, Andrea Romizi, di Assisi, Stefania Proietti, di Todi, Antonino Ruggiano, di Bastia, Paola Lungarotti, di Panicale, Giulio Cherubini, di Sigillo, Giampiero Fugnanesi, di Città della Pieve, Fausto Risini, di Umbertide, Luca Carizia, di Montone, Mirco Rinaldi e il vice sindaco di Foligno, Riccardo Meloni. Sono stati insigniti dell'onorificenza dell'Ordine Al merito della Repubblica Italiana il commendatore Antonio Russo, sostituto commissario della polizia di Stato in quiescenza, e i seguenti cavalieri: architetto Fabrizio Baglioni, vice dirigente della direzione generale vigili del fuoco; Giacomo Bartolini, maresciallo capo istruttore della polizia municipale di Montone; maresciallo Domenico Calabrò, maresciallo aiutante della Guardia di finanza; ingegner Elena Chessa, dipendente dell'agenzia per il diritto allo studio universitario dell'Umbria; maggiore Amedeo Cianfrone, maggiore della Guardia di Finanza; professoressa Maria Caldari, docente di storia dell'arte in pensione; luogotenente Salvatore Erbetti, luogotenente della Guardia di Finanza; Claudio Fallarino, direttore dei servizi generali e amministrativi; Catia Giovi, assistente del corpo dei Vigili del fuoco; luogotenente Mario Giuliani, sottufficiale dell'Arma dei carabinieri; avvocato Michele Marzoli, avvocato e giornalista pubblicista; dottor Matteo Moriconi, consulente del lavoro; Mirco Temperini, funzionario tecnico del corpo dei Vigili del fuoco; luogotenente Nicolò Scudieri, luogotenente dell'Arma dei carabinieri in quiescenza.