Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Sanità, cura sperimentale permette ai topi con lesioni spinali di tornare a camminare

topo topolino

Consentire a chi ha perso l'uso delle gambe di tornare a camminare. E' uno dei traguardi che la medicina continua a inseguire e che ora sembra meno lontano grazie allo studio pubblicato sulla rivista Science. E' stato il gruppo di ricerca guidato dal Politecnico di Losanna a permettere a un topo paralizzato di sgambettare nuovamente. La lesione completa del midollo spinale è stata superata con una terapia che ha permesso ai nervi rigenerati (risultato già ottenuto nel 2018) di congiungersi a quelli naturali, ripristinando connessioni e mobilità. Lo studio è coordinato da Jordan Squair e lascia sperare centinaia di migliaia di persone. Naturalmente la strada è ancora lunga e bisognerà attendere anni prima di vedere uomini in grado di abbandonare le carrozzine
Mark Anderson, del centro svizzero NeuroRestore e della fondazione di ricerca Wyss Center, spiega: "Cinque anni fa abbiamo dimostrato che le fibre nervose possono essere rigenerate anche attraverso lesioni del midollo spinale anatomicamente complete, ma ci siamo resi conto che non era sufficiente per ripristinare la funzione motoria poiché le nuove fibre non riuscivano a connettersi ai punti giusti sull'altro lato della lesione".
Un aspetto che ha spinto a incrementare le ricerche e mettere a punto una nuova terapia che non solo arriva i geni della rigenerazione, ma regola le proteine che aiutano la crescita e somministra molecole-guida che attirano i nervi in via di riparazione verso i loro bersagli naturali al di là della lesione. I topolini sui quali è stato effettuata la sperimentazione hanno ripreso a camminare con un'andatura simile a quella degli animali guariti da lesioni parziali. C'è ancora da studiare e sperimentare, ma la ricerca e la medicina corrono verso un altro traguardo fino ad ora impensabile.

Giuseppe Silvestri, caporedattore web nell'ufficio di direzione. Ascolano, classe '67, ha iniziato a scrivere per i quotidiani a 17 anni. Al Gruppo Corriere dal 1995. Dopo esperienze in tutti i settor...