Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Intesa Sanpaolo e Caritas rinnovano progetto per contrastare la povertà. Interventi in tutta Italia

Intesa SanPaolo caritas

Intesa Sanpaolo e Caritas Italiana presentano e rinnovano lo sforzo comune per il programma Aiutare chi aiuta. L'obiettivo è il contrasto delle povertà con interventi che mirano a coprire tutto il territorio italiano. Dal 2020 quando in periodo pandemico è iniziata la collaborazione, un milione di interventi tra pasti, posti letto, farmaci e indumenti hanno raggiunto 40mila beneficiari con il coinvolgimento di 80 Caritas diocesane in tutta Italia. Nel triennio 2023 Intesa Sanpaolo ha stanziato per il programma Aiutare chi aiuta 4,5 milioni di euro. "Una collaborazione che va avanti da anni", spiega il Responsabile Direzione centrale strategic initiatives and social impact di Intesa Sanpaolo Paolo Bonassi. "Quest'anno abbiamo deciso di concentrarci sul mondo delle carceri. Sono oltre 57mila i detenuti nelle nostre carceri con un tasso di affollamento pari al 118%. I detenuti che partecipano a percorsi di reinserimento sociali sono pari solo al 5,4%". Il Direttore di Caritas Italiana Don Marco Pagniello rilancia l'accordo con l'istituto bancario parlando di "una sinergia che ha offerto anche un modello di corresponsabilità, di condivisione di valori e progetti che hanno l'obiettivo finale di includere le persone. Nessuno deve essere escluso e ci si salva tutti insieme".