Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Giulia Cecchettin è morta. Ritrovato il corpo senza vita al lago di Barcis. Turetta non si trova

giulia cecchettin

E' stato ritrovato il corpo senza vita di Giulia Cecchettin in un canalone del lago di Barcis a Pordenone. Lo hanno confermato la procura di Venezia e i carabinieri. La ragazza era scomparsa insieme all'ex fidanzato Filippo Turetta nella notte tra l'11 e il 12 novembre. Il corpo è stato rinvenuto nella tarda mattinata di sabato 18 novembre, in un canalone lungo la strada che dal lago di Barcis conduce alla stazione turistica di Piancavallo, in località Pian delle more. Giulia aveva indosso gli stessi abiti del momento della scomparsa. Poco distante dal punto di ritrovo del corpo, una Fiat Grande Punto parcheggiata in un posteggio per roulotte e camper. Tuttavia, la targa non corrisponde con la vettura di Filippo Turetta. La svolta nell'indagine è arrivata in maniera casuale giovedì 16 novembre, quando la telecamera che registra i passaggi delle auto nella zona turistica di Piancavallo è stata riaccesa dopo giorno in cui era disattivata per manutenzione. Nel momento della riaccensione è scattato l'alert per il transito dell'auto di Turetta. Infatti, nel periodo di disattivazione, il software aveva continuato a registrare i passaggi, senza però trasmetterli al sistema operativo. Secondo quanto appreso dall'Agenzia Ansa, è stato confermato il passaggio della Fiat Punto di Filippo Turetta in Austria. Mercoledì 15 novembre è stata registrata dal targa-system a Lienz.
I love you. Sono le uniche parole che Elena, sorella di Giulia, ha scritto in un post pubblicato sui social.