Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Latina, paziente con decine di oggetti in stomaco: batterie, forchette e brugole. Operato d'urgenza

operazione latina

Aveva nello stomaco batterie, brugole, cucchiaini e altri oggetti. L'uomo è stato sottoposto a intervento chirurgico a Latina. L'operazione è andata a buon fine. Secondo quanto riportato da Latina Oggi, il paziente è arrivato in ospedale con i sintomi di un'anemia. Dalla lastra di controllo, è emerso che l'uomo aveva ingerito molti corpi estranei: dodici batterie, ventidue mollette da bucato, ventitré spille touch, e ancora punte per il trapano, chiavi, brugole, accendini, pezzi di vetro e di ceramica, penne, monete, dadi, una candela dell'auto, bulloni, cucchiaini e pure una forchetta. L'uomo è stato operato d'urgenza da Giuseppe Cavallaro, chirurgo dell'Istituto chirurgico ortopedico (Icot) di Latina. Potrebbe essersi trattato di un caso di picacismo, disturbo alimentare che porta a mangiare oggetti non commestibili. Resta un evento eccezionale che il paziente, dopo aver ingerito centinaia di oggetti tra cui batterie, non sia rimasto intossicato dalla fuoriuscita degli acidi. "Un evento incompatibile con la vita" ha spiegato incredulo il chirurgo Giuseppe Cavallaro.

Andrea Pescari dopo la laurea triennale al corso di Scienze della comunicazione dell'Università di Perugia, ha conseguito la magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d?impresa con una tesi su...