Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Osiris-Rex, la sonda Nasa torna sulla Terra con un campione di meteorite di 4.6 miliardi di anni

capsula nasa L'addestramento di rientro della capsula (Nasa/Keegan Barber)

Missione compiuta per la sonda della Nasa, Osiris-Rex. Dopo sette anni è rientrata sulla Terra con un carico prezioso: 250 grammi di campioni prelevati dal suolo dell'asteroide Bennu che si stima abbia 4.6 miliardi di anni. Secondo gli esperti il materiale potrebbe aiutare a ricostruire molto sull'origine del sistema solare e sugli elementi necessari per assemblare le molecole alla base della vita. La sonda ha finito la sua corsa nel deserto dello Utah. Sfrecciando verso la Terra ha sganciato la capsula destinata ad atterrare con il carico prezioso. Ha completato così la sua missione, ma è già pronta a partire verso il suo nuovo obiettivo: l'asteroide Apophis. L'ok alla manovra, riferisce la Nasa, è arrivato sia dai tecnici, che dal personale militare della base Uttr del ministero della Difesa degli Stati Uniti. A guidare la sonda Osiris-Rex è una speciale bussola italiana: il sensore di assetto stellare è realizzato da Leonardo nello stabilimento di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze.