Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Circeo stasera in tv martedì 28 novembre su Rai 1: ecco come finisce la miniserie sul massacro

massacro circeo Un frame della miniserie sul Massacro del Circeo

Circeo: ecco come finisce la serie che ripercorre il brutale massacro del 1975. Stasera in tv, martedì 28 novembre, su Rai 1 dalle 21.30 la terza e ultima puntata della miniserie che racconta la brutale aggressione che costò la vita Rosaria Lopez e dalla quale Donatella Colasanti si salvò miracolosamente, morendo poi a causa di una malattia anni più tardi. Colpevoli e condannati all'ergastolo: questa la sentenza per gli imputati che fu emessa dalla Corte d'Assise. Un punto di svolta nella storia della lotta per i diritti delle donne. Diamo uno sguardo alla trama di stasera: sempre più coinvolta, Teresa decide di continuare al fianco di Tina Lagostena Bassi, lasciandosi alle spalle il breve momento di vicinanza con Saverio. Donatella, invece, prova a cominciare una nuova vita, cercando un lavoro, iniziando a interessarsi al teatro e provando anche a crearsi nuovi legami affettivi. I fantasmi del passato, però, non l'abbandonano: è e resta per tutti "la ragazza del Circeo". Affiancata e sorretta da Tina Lagostena Bassi, Teresa si convince che il grande pubblico debba assistere in video a un vero processo per stupro: nasce così il più noto documentario trasmesso in tv su un caso di violenza sessuale. Nel frattempo, arriva la notizia del processo d'appello che potrebbe rimettere in discussione la condanna all'ergastolo. Passano cinque anni dalla sentenza di primo grado e il delitto del Circeo non suscita più l'interesse dell'opinione pubblica. Il processo d'appello si apre senza particolare clamore mediatico, mentre gli avvocati Tarsitano e Lagostena Bassi, affiancati da Teresa, sostengono e difendono Donatella con ancor più forza e determinazione per vedere confermata la condanna di primo grado. Anche Saverio, diventato fotogiornalista, è lì per dare il suo sostegno a Donatella e per lui è l'occasione per tentare di riavvicinarsi a Teresa. La sentenza d'appello darà a ognuno di loro l'opportunità di iniziare una nuova vita.