Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Gubbio,64enne rischia di soffocare al bar. Cliente applica la manovra di Heimlich e la salva

L'ospedale di Branca L'ospedale di Branca

Ha rischiato di soffocare per colpa di un cornetto alla marmellata. Protagonista dell'accaduto una donna di Gubbio di 64 anni che domenica mentre stava facendo colazione al bar ha mandato di traverso un pezzo di cornetto. L'ostruzione le ha provocato subito grossi problemi di respirazione. La donna è stata soccorsa dagli altri avventori presenti in quel momento nel locale pubblico. Uno più esperto le ha praticato la cosiddetta manovra di disostruzione di Heimlich che consiste nel comprimere il diaframma della persona, spingendolo verso l'alto, in modo da causare un colpo di tosse (determinato artificialmente dal violento aumento della pressione intratoracica) e la conseguente espulsione del corpo estraneo. Ciò si ottiene alternando 5 colpi alla schiena tra le scapole impressi con il palmo della mano, precisamente con la parte che si trova alla base del pollice, con 5 spinte sul diaframma. Subito dopo le avrebbe praticato anche un massaggio cardiaco, visto che faceva davvero fatica a respirare. Per qualche minuto si è temuto il peggio. Il 118 è arrivato a tempo
di record ma per fortuna le condizioni della signora sono migliorate ancora più rapidamente tanto che all'arrivo dei sanitari nel bar la donna era di nuovo cosciente e vigile. La signora, soccorso dal 118 secondo la prassi, ha rifiutato di essere trasportata in ospedale a Branca.