Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Spello, preoccupazione per il giovane scomparso a Grosseto. Il padre adottivo: "Torna a casa"

Cristiano Giordano Cristiano Giordano

Sono ore di angoscia e apprensione, quelle che sta vivendo il padre adottivo di Cristiano Giordano. Il 12enne (originario di Foligno) e già affidato ai servizi sociali del Comune di Spello, è scomparso ormai da tre giorni da una comunità situata in una località alle porte di Grosseto. Forse con l'intento di fare ritorno a Spello.
Lui, insieme ad un altro ragazzo, è stato visto proprio alla stazione ferroviaria della cittadina toscana. Una volta capito di essere braccato, è scappato. L'amico è stato bloccato. Allertata la prefettura, mentre non si fermano le ricerche dei militari di Orbello. "Spero di abbracciarlo presto - attacca il padre, comandante della polizia municipale - E' irrequieto, ha un carattere particolare, ma non ha mai avuto problemi di droga. Più volte è fuggito di casa, ma alla fine è sempre tornato". A Foligno e a Spello lente puntata sulle stazioni ferroviarie.