Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Foligno, insulti e minacce di morte alla compagna. Lei finisce in ospedale: 31enne a processo

donna maltrattata

Insulti e minacce di morte continue. Per lunghi e interminabili mesi. Fino ad un particolare e grave episodio, che ha rischiato di far degenerare la situazione. Quando l'uomo durante un litigio, ha spintonando con estrema violenza la donna. Facendola cadere a terra e procurandole una ferita (con tanto di ricorso ai medici del pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni Battista di Foligno). Il tutto davanti agli occhi disperati del figlio minore. A quel punto la poveretta, preoccupata per la sua incolumità e soprattutto per quella del figlio, non ha potuto fare altro che denunciare tutto alle forze dell'ordine. Raccontando in lacrime quanto vissuto tra le mura di casa. Facendo partire di conseguenza un procedimento giudiziario a carico del compagno con l'ipotesi di maltrattamenti. Il fatto risale a un anno fa, con l'episodio violento che ha fatto precipitare la situazione che si sarebbe verificato all'interno dell'abitazione della giovane coppia situato in un vicolo del centro storico. Sullo sfondo della vicenda l'e ccessiva gelosia dell'uomo (uno straniero di 32 anni, di professione operaio) nei confronti della compagna (20enne folignate). Proprio nei giorni scorsi la questione è finita davanti al giudice del tribunale di Spoleto. Con le diverse parti in causa che hanno fornito la propria versione dei fatti. Fissato nell'occasione il calendario delle prossime udienze e individuati i testimoni sia dell'accusa che della difesa.