Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Televisione Rai, stalking, chiamate e minacce a Elga Profili: "Poi arrivano aggressioni e omicidi"

Elga Profili Elga Profili

"Si sente libero di potersi avvicinare a me, di inviarmi email di manacce, di pubblicare post su Instagram diffamatori, di continuare a telefonarmi. Dopo questo, arrivano le aggressioni e gli omicidi". Sono le parole di Elga Profili, intervistata ai microfoni della Rai. L'ex dama di Uomini e Donne è spaventata e non si sente al sicuro e lo ribadisce a gran voce anche nel servizio del giornalista Massimo Solani. Sette mesi di continue telefonate, email, messaggi e avvicinamenti dell'uomo, un alto dirigente della pubblica amministrazione, che non vuole rassegnarsi al no di Elga. "Te la farò pagare, anche se scappi in Vietnam" sono le parole che ha scritto l'uomo in un messaggio. "Si avvicina a me nonostante il divieto di avvicinamento e il braccialetto che dovrebbe suonare a 300 metri ma che non funziona. Questi sono evidenti atti persecutori". Dopo altre violazioni, il pubblico ministero ha chiesto l'aggravamento della misura cautelare con gli arresti domiciliari. La richiesta è stata tuttavia rigettata dal Gip che, al divieto di avvicinamento, ha aggiunto l'obbligo di firma presso la Polizia giudiziaria.