Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Morto David Rossetti, combatteva contro un male incurabile. Lascia una bimba di 10 anni e la moglie

David Rossetti David Rossetti

E' un dolore profondo e quasi incomprensibile quello che dalla serata di martedì 21 novembre ha colpito l'intera comunità di Lama, frazione del comune di San Giustino a causa della prematura scomparsa di David Rossetti, conosciuto anche affettuosamente con il soprannome di "Tremarella", 44 anni, nato, cresciuto e residente nel paese del comune. Rossetti si è spento, pressoché improvvisamente, all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, dove si trovava ricoverato da qualche giorno per un male divenuto incurabile. Lascia la moglie, un figlio di 10 anni, i genitori e la sorella. Intorno alla famiglia si è subito stretto un riservato cordoglio da parte di parenti, amici e conoscenti di David, persone apprezzata e ben voluta da tutti. Atleta e sportivo di lungo corso, attualmente era portiere della locale squadra di calcio amatoriale ma aveva difeso i pali del GS Lama e del Selci Nardi. Davide lavorava da tempo in un'azienda del territorio e frequentava la palestra Sunfitness di Regnano, Città di Castello. Attività sportiva che insieme alle società calcistiche in cui ha militato hanno lasciato sentiti messaggi di vicinanza alla famiglia. Allo stesso modo, nelle ultime ore, tantissime persone hanno scritto parole cariche di commozione sui social per ricordare Rossetti. "Ragazzo splendido, quanta tristezza nei nostri cuori: da lassù proteggi la tua famiglia, noi qui non ti dimenticheremo", recita il post di un amico. Massimo riserbo, per il momento, sulla data dell'ultimo saluto a David. Dato il repentino aggravarsi del quadro clinico e per comprendere la causa esatta del decesso (una rara e aggressiva forma di tumore l'ipotesi più accreditata), nelle prossime ore, la salma del 44enne verrà sottoposta a un'autopsia a scopo diagnostico su disposizione della direzione sanitaria.