Per aprire questo sito web è necessario che javascript sia abilitato, correggi le impostazioni del tuo browser e ricarica la pagina. Buona lettura!

Umbertide, ladri scatenati si intrufolano nelle abitazioni nel tardo pomeriggio: raffica di furti

ladro malvivente

Furti nelle abitazioni in tutto il territorio, da Umbertide a Montone e dintorni: cinque gli episodi denunciati alle forze dell'ordine negli ultimi giorni e verificatisi tutti nel capoluogo e riguardano via Roma, via Novara, via Lombardo Radice (piccola traversa di via Montessori, davanti alla palestra delle scuole medie), via Martiri del Lager, via Alcide de Gasperi. L'orario in cui sono avvenuti i furti è stato sempre quello del tardo pomeriggio: con il favore del buio, una volta verificata l'assenza dei proprietari, i ladri si sono introdotti negli appartamenti rubando, oro, preziosi, denaro contante, tutto materiale non ingombrante e di di facile trasporto. Tutte incursioni di pochi minuti. Dagli inquirenti l'appello alla prudenza: lasciare qualche luce accesa, evitare di postare nei social fotografie della casa e degli oggetti cari o preziosi, evitare di parlare delle proprie abitudini, spostamenti o viaggi e nel caso incaricare qualcuno perché ritiri la posta. Nel caso del furto di via Roma, i ladri sarebbero entrati in azione venerdì sera, tra le ore 17,50 e le ore 19, intrufolandosi in un appartamento posto al primo piano di una palazzina. "Ero uscita per andare a fare la spesa con i miei figli e mio fratello - racconta la vittima del furto - e sono stata via poco più di un'ora e quando sono rientrata ho trovato la porta d'ingresso chiusa a chiave e bloccata dall'interno con un mobile. E, una volta dentro, ha scoperto l'inferno. I malviventi hanno rovistato dentro armadi e cassetti, buttando all'aria tutto quello che c'era al loro interno, alla ricerca presumibilmente di soldi e preziosi". In un'ora hanno praticamente messo a soqquadro un intero appartamento, stanza per stanza, angolo per angolo, violando non solo una proprietà privata ma l'intimità e la vita privata di una famiglia. Con
molta probabilità si sarebbero intrufolati forzando il finestrone del terrazzo che dà sul retro dell'abitazione. Una volta dentro poi, avrebbero bloccato con un mobile la porta d'ingresso per agire indisturbati. Dopo aver messo a soqquadro l'appartamento, si sarebbero quindi dati alla fuga con monili in oro e gioielli di bigiotteria. Immediata la denuncia ai carabinieri che hanno subito avviato le indagini per risalire all'identità dei malviventi.